Asciugatrici, dove la metto?

L’asciugatrice è un elettrodomestico che si sta ritagliando un ruolo di primo piano nelle case, complice la brutta stagione che impedisce a volta di asciugare i panni all’aperto o gli spazi ridotti che non consentono di stendere la biancheria in mancanza di balconi o giardini. Oltre all’acquisto, che richiede un minimo di conoscenza delle caratteristiche base, si pone il problema di un uso corretto, da cui dipende il risultato ed anche il consumo energetico a seconda dei programmi che si attivano, di volta in volta. Premesso che ogni macchina ha modalità di funzionamento che variano a seconda dei modelli, di cui è disponibile un’ampia vetrina su www.asciugatricimigliori.it si possono comunque dare dei consigli validi per ogni asciugatrice, come quello di centrifugare al massimo per poter consentire un’asciugatura senza traccia di umidità.

Altro suggerimento, valido anche per la lavatrice, è quello di dare lo start a cestello pieno. Per regolarsi, è sempre meglio in fase di scelta del modello da acquistare comprarne uno con capienza maggiore della lavatrice, in quanto i due carichi non si equivalgono, anzi di norma si calcola che i panni bagnati richiedono una capienza quasi doppia nella lavasciuga in proporzione alla biancheria uscita dalla lavatrice. Una volta caricato il cestello è il momento di scegliere il programma giusto per evitare l’avvio di cicli di asciugatura estenuanti e del tutto inutili che avrebbero come unico risultato quello di far lievitare la bolletta.

Sempre meglio per chi dispone di tariffa bio-oraria programmare l’avvio in ore serali o notturne, specialmente se si hanno asciugatrici poco rumorose, o nei week end. Un altro aspetto da considerare è dove collocare l’asciugatrice, di solito relegata in un angolo del bagno o in lavanderia. Se, però, non si ha la fortuna di avere un bagno spazioso o il vano lavanderia è importante studiare soluzioni ‘salva-spazio’ come quella di posizionarla, ad esempio, sopra la lavatrice, con il duplice vantaggio di stabilizzarla e di non rubare spazio alla casa. Se si ha la possibilità di adottare questa soluzione si possono utilizzare dei pratici kit, disponibili in commercio, per il fissaggio dell’asciugatrice alla lavatrice, a prescindere dalle misure dell’una o dell’altra.